Colibrì ‒ Puntata #05 ‒ I libri come bussole

19 febbraio 2018

Colibrì: i libri, per becco di chi li legge ‒ Un programma che vuole dar voce ai lettori, per chiacchierare di libri con leggerezza e passione

A cura di Seba Marvin, con Raffaele Sanna e Patrizia Ruggiu


🕮 IN QUESTA PUNTATA

Capita a volte di sentirsi persi. O di non capire più bene quale sia il nostro posto nel mondo. Capita di avere domande che ci ronzano costantemente per la testa, senza che si riesca a trovare una risposta. Ma a volte i libri vengono in nostro soccorso, facendoci dimenticare per un attimo quel ronzio o magari riuscendo, in certi casi, a farlo sparire del tutto, ricordandoci dove siamo, perché ci troviamo qui e magari anche quale sia la giusta direzione da seguire. In questa puntata proveremo a usare i libri come una bussola, parlando di storie che ci fanno sentire bene e di libri che ci permettono di vedere il posto in cui viviamo con altri occhi.


🕮 LIBRO TICINESE DEL MESE

Le cose belle che vorrai ricordare di Mattia Bertoldi (Tre60, 2017)

«Zoe ha 5 anni quando metà del suo mondo si appanna; una malattia rende cieco il suo occhio sinistro, trasformandolo in una specie di perla. Solo grazie all’affetto dei genitori, e soprattutto del padre, che le insegna a vivere in modo sereno e positivo, Zoe riesce a sentirsi non diversa ma «speciale»: la sua sensibilità le permette di vedere ciò che altri non vedono, le dà una marcia in più per combattere le battaglie della vita. Zoe ha 21 anni quando la sua intera esistenza cambia: dopo la morte della madre, torna a casa, in quel paesino da cui era fuggita per inseguire il sogno di diventare pianista. Nulla sembra cambiato, ma tutto è diverso, perché suo padre – il suo energico, allegro, coraggioso padre – si è chiuso in un mutismo assoluto, il cuore indurito dal dolore e dalla solitudine. Toccherà quindi a Zoe riaccendere in lui la speranza […].»

Sito internet dell’autore: http://mattiabertoldi.com/


🕮 LE RECENSIONI DI BOOKS CAFÉ

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte di Mark Haddon (Einaudi, 2003; traduzione di P. Novarese)

a cura di LaurArt (blog Books Cafésito web; canale youtube)

 


🕮 L’AGENDA

Ecco gli appuntamenti e le iniziative che vi abbiamo segnalato in questa puntata:

  • Gli Eventi Letterari Monte Verità hanno da poco pubblicato il programma della prossima edizione, che si svolgerà dal 22 al 25 marzo. Fra gli invitati, Erri De Luca, Fabio Pusterla, Paolo Cognetti, Hans Joachim Schellnhuber e gli attori Bruno Ganz, Valentina Lodovini. Il programma completo lo trovate qui: http://eventiletterari.swiss
  • Tramite la piattaforma di crowdfunding ticinese progettiamo.ch, il festival di traduzione Babel e le Edizioni Casagrande di Bellinzona stanno cercando fondi per la pubblicazione di una raccolta di racconti di Saleh Addonia. L’autore eritreo con passaporto britannico era stato ospite al festival nel 2016. Se volete sostenere il progetto, potete farlo qui: https://www.progettiamo.ch/?progetti/309/saleh-addonia-quotlei-e-un-altro-paese
  • L’ASSI (Associazione degli Scrittori Svizzeri di lingua Italiana) promuove una nuova iniziativa editoriale per giovani autrici e autori under 35, che comporta la scrittura di un breve racconto sul tema dell’estate. Per maggiori info contattare direttamente il membro di comitato Mattia Bertoldi al seguente indirizzo email: mattia.bertoldi [at] yahoo [punto] it.

Reading list:

Playlist:

  • SinsemiliaTout le bonheur du monde (Debout, les yeux ouverts, 2004)
  • Soul AsylumRunaway Train (Grave Dancers Union, 1992)
  • Otis Redding ‒ (Sittin’ On) The Dock of the Bay (The Dock of the Bay, 1968)

Inoltre abbiamo citato il documentario La leçon de discrimination di Lucie Payeur e Pasquale Turbide, visibile in versione originale francese qui: https://youtu.be/iDyZf5xOLVY