Colibrì ‒ Puntata #12 ‒ Giallo estate, giallo poliziesco

4 giugno 2018

Colibrì: i libri, per becco di chi li legge ‒ Un programma che vuole dar voce ai lettori, per chiacchierare di libri con leggerezza e passione

A cura di Seba Marvin, con Fabrizio Quadranti, Amira Khali e Raffaele Sanna


🕮 IN QUESTA PUNTATA

Abbiamo voluto dedicare la puntata di chiusura di questa prima stagione a uno dei generi letterari più amati: il giallo. Giallo che è però anche il colore del sole e quindi dell’estate. E siccome Radio Gwen si prende qualche mese di pausa per ricaricare le batterie, trovare nuovi soci e ripartire con ancora più entusiasmo, noi amanti della lettura vi lasciamo partire per le spiagge con un mare di suggerimenti nelle tasche.

Che poi apprezziate di più i gialli classici di Arthur Conan Doyle o Agatha Christie (che sorprendentemente non abbiamo nemmeno nominato) o il noir e l’hard-boiled, che approfittiate dei gialli per passare un po’ di tempo in Spagna in compagnia di Pepe Carvalho, in Sicilia con Salvo Montalbano o al fresco in Scandinavia, che preferiate scoprire la nuova avventura di un personaggio già conosciuto o il primo romanzo di autore mai letto, lasciatecelo dire: i libri si dividono sempre in due sole categorie, quelli scritti bene e quelli scritti male. O meglio, per dirla con le parole del nostro ospite della serata Fabrizio Quadranti, «quelli che fanno pensare e quelli che non fanno pensare.»

Qui il testo del mini-monologo: http://sebamarvin.com/il-sole-non-e-cosi-giallo-come-lo-dipingono-i-bambini/


VUOI SOSTENERE LA RADIO? DIVENTANE MEMBRO!


🕮 LIBRO SVIZZERO DEL MESE

La promessa di Friedrich Dürrenmatt (Feltrinelli, 1958; traduzione di S. Daniele ‒ fuori catalogo, ma lo trovate in biblioteca)

«”Promisi sulla mia coscienza di trovare l’assassino, solo per non essere costretto a vedere ancora il dolore di quei genitori… e ora devo mantenere la mia promessa.” Il freddo e infallibile investigatore, il commissario Matthäi, è vincolato all’impegno preso, e obbligato a risolvere il caso di una bambina di sette anni brutalizzata e uccisa in un bosco. Ma “La promessa”, “antiromanzo giallo”, liquida con un massimo di crudeltà e finezza il genere poliziesco colpendolo proprio alla radice, cioè nella sua favolosa e assoluta consequenzialità. Gli elementi del genere ci sono tutti: i colleghi, ottusi o altezzosi, che si rifiutano di prestare fede alle sorprendenti intuizioni del commissario; un delitto raccapricciante con drammatici precedenti; un presunto colpevole; e la sorpresa finale, con lo scioglimento del mistero e la rivelazione dell’autentico assassino. Tutto viene però parodisticamente distorto e deformato nella celebrazione funebre del personaggio del detective e del racconto giallo tradizionali. Dürrenmatt sostituisce alla morale pratica di ogni poliziotto (il delitto non paga) una morale metafisica in cui regna l’assurdo: il razionale non prevale affatto sul caos, o almeno non fatalmente, e chi fa affidamento sulla razionalità finisce per esserne la prima incompresa vittima.»

La pagina del Dizionario storico della Svizzera dedicata all’autore: http://www.hls-dhs-dss.ch/textes/i/I11759.php


🕮 I CONSIGLI DI LETTURA PER L’ESTATE DI BOOKS CAFÉ

a cura di LaurArt (blog Books Cafésito web; canale youtube)

 


🕮 IL FUMETTO

Blacksad: Integrale, Juan Díaz Canales e Guarnido (Rizzoli Lizard, 2018)

Cinque colori, cinque episodi per una serie a fumetti ambientata in una certa idea di Stati Uniti, nata però in Francia dalla penna e dai pennelli di due autori spagnoli e da poco riproposta in italiano da Rizzoli Lizard in un unico volume.

Dal nero di Da qualche parte tra le ombre ‒ dove il detective Blacksad si trova a dover risolvere l’omicidio di una sua vecchia fiamma ‒ fino al giallo di Amarillo, passando anche dal bianco, dal rosso e dal blu, gli animali antropomorfi disegnati da Guarnido trasportano il lettore in una realtà cupa quanto vivida, tutta da scoprire e da assaporare.

«Sartre affirme que l’Enfer, c’est les autres. Je veux bien admettre que les autres peuvent nous rendre la vie insupportable, mais ils peuvent aussi être nos compagnons de Paradis. Pour moi, l’Enfer c’est le néant, un endroit sans mes amis, sans musique, sans paroles qui stimulent l’imagination, sans beauté qui exalte les sens…»


Alcuni degli autori citati durante la puntata:

  • Leonardo Sciascia
  • Raymond Chandler
  • Manuel Vázquez Montalbán
  • Jena-Claude Izzo
  • Andrea Camilleri
  • Marco Malvaldi
  • Alessandro Robecchi
  • Alicia Giménez Bartlett
  • Arthur Conan Doyle
  • Giancarlo De Cataldo
  • Carlo Lucarelli
  • Maurizio De Giovanni
  • Umberto Eco
  • Marcello Fois
  • Valerio Varesi
  • Bruno Morchio

Autori svizzeri e ticinesi citati:

  • Friedrich Dürrenmatt
  • Joël Dicker
  • Martin Suter
  • Friedrich Glauser
  • Andrea Fazioli
  • Monica Piffaretti
  • Andrea Bertagni
  • Davide Staffiero

Playlist:

  • ColdplayYellow (Parachutes, 2000)
  • Astor Piazzolla suonato dal trio Contempo ‒ Zita (Trio, 2003)
  • Graham MushnikWoodworm Twist (On the Phone with Graham Mushnik, 2012)