Colibrì ‒ Stagione 2 ‒ #2 ‒ Non qui, altrove

19 ottobre 2018

Colibrì: i libri, per becco di chi li legge ‒ Un programma che vuole dar voce ai lettori, per chiacchierare di libri con leggerezza e passione

A cura di Seba Marvin, con Fabrizio Ceppi


🕮 IN QUESTA PUNTATA

L’abbiamo già detto più e più volte ‒ e non siamo né i soli né i primi ad averlo detto o pensato: la letteratura, i libri portano altrove. E allora, in questa puntata di Colibrì, abbiamo viaggiato. Dal Mali fino all’Italia, attraverso il Mediterraneo, grazie a Paolo Di Stefano. E poi in luoghi nascosti ‒ e segreti ‒ insieme a Dick Marty e la CIA.

Nella seconda parte, invece, spazio per un giro della Svizzera ‒ e in parte dell’Europa ‒ dei festival letterari e un viaggio a Est e indietro nel tempo con il “libro svizzero del mese”, ovvero Retour dans l’Est di Isabelle Flückiger. Mentre per seguire LaurArt nel’estremo Nord del mondo, meglio equipaggiarsi con vestiti caldi e adatti alla natura selvaggia.

Leggi il testo del mini-monologi qui: http://sebamarvin.com/farsi-trasportare-altrove/


VUOI SOSTENERE LA RADIO? DIVENTANE MEMBRO!


🕮 LIBRO SVIZZERO DEL MESE

Retour dans l’Est di Isabelle Flückiger (Faim de siècle, 2017)

Nel suo quinto libro, l’autrice friborghese parte in Romania. Accompagnata dalla madre, scopre il paese d’origine del ramo materno della sua famiglia, paese di cui lei non ha che un vago ricordo d’infanzia.

Storia di una famiglia, storia di un paese, ma soprattutto storia di una parte d’Europa forse meno conosciuta, che ha però attraversato come il resto del continente i fatti della Storia, dalla crisi economica fra le due Guerre Mondiali alla persecuzione degli ebrei ‒ durante la Seconda Guerra Mondiale, la Romania era alleata della Germania nazista ‒ fino al comunismo e alla spaccatura Est-Ovest del periodo della Guerra Fredda.

Oltre alla possibilità di riflettere sulla Storia del Novecento europeo attraverso la storia ‒ reale ‒ di una famiglia, sono interessanti le riflessioni dell’autrice e la scoperta di un mondo, quello in cui la madre dell’autrice è cresciuta, fin lì in gran parte tenuto nascosto. E che nemmeno durante il viaggio, in realtà, si decide davvero a rivelare.

Il sito internet dell’autrice: https://isabelleflukiger.ch/


🕮 DUE CONSIGLI DI LETTURA DI BOOKS CAFÉ

  • John Krakauer, Nelle terre estreme (Rizzoli, 1997; traduzione di L. Ferrari e S. Zung)
  • Jørn Riel, Safari artico (Iperborea, 1998; traduzione di S. L. Convertini)

a cura di LaurArt (blog Books Cafésito web; canale youtube)


🕮 L’AGENDA

Ecco gli appuntamenti e le iniziative che vi abbiamo segnalato in questa puntata:

  • Domenica in biblioteca ‒ Questa domenica 21 ottobre, le biblioteche del canton Ticino si aprono eccezionalmente al pubblico, con una serie di conferenze, incontri e visite guidate: http://www.domenicainbiblioteca.ch/programma/
  • Un giro dei festival e delle manifestazioni letterarie ‒ In Ticino: Babel (settembre), Eventi Letterari Monte Verità (marzo), Chiassoletteraria (aprile-maggio), Tutti i colori del giallo (maggio), Poestate (maggio-giugno); in Svizzera: Giornate letterarie di Soletta (maggio-giugno), Salon du livre et de la presse di Ginevra (maggio), Züri Liest (ottobre), BuchBasel (novembre) e Le livre sur les quais a Morges (settembre); in Italia: Festivaletteratura a Mantova (settembre) e la Children’s Book Fair di Bologna (aprile); altrove: il Festival international de la bande déssinéee di Angoulême in Francia (gennaio) e l’Hay Festival in Galles (maggio-giugno).

Reading list:

  • Paolo Di Stefano, Sekù non ha paura. Una storia di amici in fuga (Solferino, 2018)
  • Dick Marty, Une certaine idée de la justice (Favre, 2018)
  • Harry Thompson, Questa creatura delle tenebre (Nutrimenti, 2013; traduzione di G. Giri)

Playlist:

  • Imarhan ‒ Tahabort (Imarhan, 2016)
  • DjeuhDjoah et Lieutenant Nicholson ‒ Banale Histoire (Remets t’es qui?, 2016)