Tosti ‘sti testi ‒ Puntata #01 ‒ K’naan

2 dicembre 2016

Tosti ‘sti testi – Quando scatta l’ora di gettare uno sguardo ai testi delle canzoni

A cura di Seba Marvin

K’naan ha passato la sua infanzia in Somalia, in piena guerra civile. Ma ha avuto la fortuna di salire su uno degli ultimi voli commerciali in partenza da Mogadiscio, per atterrare in Canada. Lì ha potuto vivere la propria adolescenza e costruire la propria identità adulta lasciandosi alle spalle la sopravvivenza quotidiana, con la quale aveva dovuto confrontarsi per tanti anni nel suo paese d’origine.

Nella sua musica c’è quindi questo incontro/scontro fra due culture. Da una parte l’Africa, la sopravvivenza, la poesia tradizionale somala. Dall’altra l’hip-hop, l’Occidente, la convivenza pacifica. Ne è venuta fuori una miscela di hip-hop e sonorità del Corno d’Africa, per della musica assolutamente esplosiva. E per dei testi che raccontano storie e situazioni tutte da ascoltare!

www.sebamarvin.com

https://www.facebook.com/tostistitesti/

playlist:

  1. K’naan ‒ Soobax (The Dusty Foot Philosopher, 2005)
  2. K’naan ‒ Dreamer (Troubadour, 2009)
  3. K’naan ‒ What’s Hardcore (live) (The Dusty Foot on the Road, 2007)
  4. K’naan ‒ Hoobaale (The Dusty Foot Philosopher, 2005)
  5. K’naan ‒ Wash it Down (The Dusty Foot Philosopher, 2005)
  6. K’naan ‒ Wavin’ Flag (Troubadour, 2009)
  7. Queen ‒ We Are the Champions (News of the World, 1977)
  8. K’naan ‒ Hurt Me Tomorrow (Country, God, or the Girl, 2012)
  9. K’naan ‒ Take a Minute (Troubadour, 2009)

L’immagine di copertina è stata creata a partire da “Toast’d Chick’n Pesto Sando”, Creative Commons BY-NC-SA Joe Mud (https://www.flickr.com/photos/joemud/)