La Luce Nascosta – Stagione 1 – #27

Alla scoperta dei segreti della musica antica
A cura di Giorgio Sonzogni & Tiziana Enrico

Anche se nel Settecento il diritto d’autore non esisteva, l’epoca vanta una ricca produzione di falsi storici che hanno continuato a essere ideati anche in epoca moderna ma per ragioni diverse. Dal “Pastor fido” di Vivaldi al cosiddetto “Adagio di Albinoni” diamo uno sguardo ai falsi d’autore in stile barocco.

Nicolas Chédeville (attr. A. Vivaldi), Sonata n. 6 per musetta e b.c. in Sol minore da “Il Pastor fido”, Vivace, Fuga, Largo, Allegro ma non presto

ALBUM

Les Musiciens de Saint-Julien dir. François Lazarevitch

“Le Berger poète. Suites et sonates pour flute et musette”

Alpha Classics


Scott Ross, D. Scarlatti K556 Sonata “Poisson d’avril”

liberamente tratto da Archivio INA, Radio France, puntata del 1 aprile 1985


Remo Giazotto (attr. T. Albinoni), Adagio per archi e organo in Sol minore

ALBUM

I Musici dir. Maria Teresa Garatti

“Baroque Adagios”

Deutsche Grammophon